GENERE: SLEAZE ROCK

SLEAZE ROCK  STORIA DEL GENERE

Lo sleaze rock (chiamato anche sleaze metal e sleaze glam oppure street metal o street rock in Italia) è uno stile musicale che può indicare in diversi casi un sottogenere dell’hair metal, e generalmente dell’hard & heavy. Il nome deriva dal termine “sleazy”, ovvero “trascurato”, “sudicio”, “malandato”, “viscido”, ciò serve a descrivere un genere piu sporco e crudo. Con il progredire dell’hair metal, una parte di questo cominciò a svilupparsi distintamente. Mentre buona parte della versione tradizionale del hair metal venne contaminata dalle sonorità dell’ heavy metal classico o dal AOR, lo sleaze rock accantonò completamente le atmosfere AOR, che caratterizzavano buona parte dei questo. Invece di prendere ispirazione dall’attitudine glam originatasi negli anni 70, o dalle influenze elettroniche tipiche degli anni 80, questi gruppi inclusero elementi derivanti dal punk rock degli anni 70, con gruppi come Ramones e Misfits, e dal hard/blues rock anni 70, con gruppi come Aerosmith e AC/DC.

Il cambiamento avvenne anche nel look, infatti i gruppi sleaze presentano un’immagine più rude e selvaggia rispetto ai gruppi hair metal classici, i quali presentano atteggiamenti più eleganti e spesso effeminati, oltre a capelli cotonati (elemento che poteva comunque essere presente anche nei gruppi sleaze). Fu così che nacquero gruppi come Faster Pussycat, Skid Row, L.A. Guns ed una delle più emblematiche rock band di tutti i tempi: i Guns N’ Roses. Tra le altre band di questa categoria che hanno goduto di una certa notorietà vanno menzionate Shotgun Messiah, Dangerous Toys, Roxx Gang o Sea Hags. Per alcuni, anche gruppi come i Motley Crue seguirono questa tendenza con Girls, Girls, Girls(1987), dove abbandonarono il trucco pesante degli esordi in favore di un abbigliamento più stradaiolo, come jeans e giubboni di pelle. Gran parte di questa corrente venne inspirata dai finlandesiHanoi Rocks, considerati i precursori di questa ondata. Infatti prima che lo sleaze divenisse popolare negli States grazie ai gruppi sopraccitati, questo si sviluppò in precedenza in Inghilterra e Scandinavia con gruppi come Dogs D’amour, London Quireboys, Soho Roses, Easy Action. Benché questo movimento d’origine e queste band non raggiunsero la fama mondiale dei Guns N’ Roses rimanendo nell’underground, furono fonte di ispirazione per l’ondata che verrà a svilupparsi qualche anno dopo negli Stati Uniti.

Influenze

I gruppi sleaze rock, subiscono l’influenza diretta del rock & roll anni ‘70 con generi come il punk rock (Punk 77 o Proto-punk), combinato con l’hard rock classico e glam rock. Ciò può includere gruppi come Sex Pistols, The Damned, Ramones, Iggy Pop & The Stooges, Kiss, New York Dolls, Alice Cooper, Rolling Stones, Johnny Thunders & The Heartbreakers, Dead Boys, Nazareth, David Bowie, T-Rex, e molti altri. I New York Dolls furono importanti per questa corrente, in particolare per il movimento sleaze/glam statunitense, poiché furono tra i primi gruppi glam rock ad includere sonorità punk rock, già nei primi anni 70.

Revival

A partire dalla seconda metà degli anni novanta fino ai giorni nostri, questo genere vede una leggera rinascita. Infatti molti gruppi simbolo di questo movimento si riformarono, come ad esempio i Faster Pussycat che, riformati nel 2001, diedero alla luce l’album The Power and the Glory Hole, e ancora i Roxx Gang riformati nello stesso anno pubblicarono nuovo materiale. Anche i Jetboy dal 1998 al 2001 pubblicarono una serie di raccolte di inediti e si riformano nel 2007. I Guns N’ Roses già dal 2001 annunciarono l’uscita dell’album “Chinese Democracy” probabilmente l’album con il più lungo periodo di produzione della storia della musica. I Vain tornarono in pista pubblicando “On the Line” nel 2005. I Dogs D’Amour, riformati nel 2000 pubblicarono non poco materiale. Gli Alleycat Scratch ristampano nel 2006 il loro unico full-lenght “Deadboys In Trash City” che viene riscoperto anni dopo, e considerato un album obbligo per collezionisti ed appassionati di sleaze glam.

Gli Junkyard si riformano nel 2000 pubblicando il live album Shut Up – We’re Trying to Practice! e nel 2003 il terzo album in studio Tried and True. I Cats in Boots pubblicarono nel 1999 la raccolta Last Works 1993-1995, e si riformano per qualche concerto occasionale negli anni 2000. I Faster Pussycat si riuniscono nel 2001 e pubblicano due raccolte e il quarto album in studio The Power and the Glory Hole nel 2006. Dopo alcuni diverbi all’interno della band, i Pussycat continuano a suonare senza Taime Downe. I Star Star si riformano nel 1999 ed è prevista l’uscita del live album The Rock Trash Au Go Go Show. Anche gli Hanoi Rocks e New York Dolls si riformarono in tempi recenti, rispettivamente nel 2002 e 2004, gruppi al di fuori dalla classica scena “Sleaze”, ma considerati comunque come tra i massimi ispiratori del movimento. Ma il revival era composto anche da nuove generazioni di band. Alcune ripercorsero lo stile e il sound tipico dell’epoca, altri invece modernizzarono, indurirono o mutarono il genere, tanto che alcuni hanno spesso poco a che fare con la scena originale. Ad esempio i Towers of London, Backyard Babies o American Heartbreak (formati dall’ex chitarrista dei Jetboy e l’ex bassista degli Exodus), sono gruppi definiti Sleaze che riscontrano però sonorità molto vicine anche al punk rock/pop punk, o gli Hardcore Superstar o The 69 Eyes rientrano in sonorità più dure che si distaccano non poco dallo Sleaze degli anni ottanta. In conclusione, non tutto il revival incarna lo stile e lo spirito degli anni ottanta. Molti altri importanti gruppi sorgono in questo periodo, tra i più noti, Buckcherry, Vains of Jenna, Private Line e i Crashdïet che vedono prematuramente la tragica morte del leader Dave Lepard.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...