GENERE: METALCORE

METALCORE STORIA DEL GENERE

Il metalcore è un genere musicale consistente nella fusione fra hardcore punk e vari stili di heavy metal, in particolare thrash metal, death metal e melodic death metal. Seppur le origini di questo stile risalgano ai fine anni ottanta, il metalcore rientra in parte nella cosiddetta New Wave of American Heavy Metal, termine coniato da alcuni critici per intendere una determinata scena metal nordamericana orginatasi recentemente sul finire degli anni ’90.

Le origini negli anni ottanta

Anche se divenne popolare agli inizi del 2000, le origini del metalcore sono molto più remote. I primi accenni del genere avvennero nei fine anni ottanta nell’area di New York da gruppi new york hardcore e youth crew che introdussero elementi di origine thrash metal. Band come Integrity, Maximum Penalty, Leeway, Biohazard, Madball, Judge o Raw Dea cominciarono a produrre demo e album, ponendo le basi per lo sviluppo del metalcore. I testi e gli stili di questi gruppi, erano praticamente sullo stile new york hardcore, ma presentavano una più rilevante influenza dal heavy metal, dovuta in gran parte all’uso di doppia cassa, distorsioni più dure e abrasive e riff aggressivi affini in particolare al sottogenere thrash metal, e una voce spesso più rude. Questi gruppi si distaccarono quindi sempre più dal new york hardcore puro. Questo primo tipo di metalcore prese ispirazione anche dal crossover thrash (o punk metal), ovvero quella corrente che fondeva hardcore punk e thrash metal, ma sviluppato già in precedenza, ed anche nella West Coast statunitense. Nel primo periodo di vita infatti, il metalcore veniva identificato come genere affine al punk metal, e quindi del crossover. Solo successivamente esso venne riconosciuto come entità separata da questo, poiché risultava stilisticamente diverso, anche se sostanzialmente i due generi di fusione, seppur leggermente diversi, erano gli stessi. Il crossover thrash presentava riff martellanti e più veloci, combinando il thrash metal e punk. Il metalcore era invece caratterizzato da ritmi più pesanti. Lo sviluppo vero e proprio del genere, riconosciuto come entità separata dal punk metal, risale però agli anni novanta. Tuttavia esistono alcuni casi in cui gli stessi gruppi metalcore vengono definiti comunque punk metal. Il primo stile di metalcore venne poi definito moshcore, termine che comprendeva artisti dell’epoca, o artisti successivi ed attuali che si rifecero al primo stile di metalcore, il più puro ed originale. Durante la metà degli anni novanta, alcuni gruppi iniziarono ad espandere e variare leggermente le sonorità del metalcore. Tra questi possiamo annoverare gli All Out War (che introducevano riff tipicamente thrash), i Rorschach, gli Starkweather e i Deadguy, che hanno sperimentato testi meno convenzionali, nacque così anche anche la variante mathcore.

Il successo negli anni 2000

Nonostante ciò, il genere cominciò a diventare popolare solo agli inizi degli anni 2000, quando il metalcore si sviluppò ulteriormente, fino ad arrivare al punto in cui le più importanti major discografiche cominciarono ad interessarsi particolarmente al genere. Le varie evoluzioni avevano portato il genere a introdurre un sound per la maggior parte più orecchiabile, introducendo diverse correnti esterne, come l’emo e il melodic death metal, quest’ultimo molto popolare in Svezia. Oggi band come In Flames, Trivium, e Unearth ripercorrono questo stile ibrido tra metalcore e melodic death. Alcuni gruppi quindi vennero portati a mutare il sound, spesso per trovare il successo commerciale, introducendo questi generi più melodici. Nacquero così l’emotional metalcore, ovvero il metalcore che introduceva elementi emo, e lo swedecore, ovvero il metalcore che introduceva elementi melodic death metal. Spesso questi due sottogeneri vennero mischiati generando un ibrido. Questi ultimi sono attualmente i sottogeneri del metalcore più popolari e commerciali, soprattutto grazie alle sonorità più accessibili. Album recenti come Shadows are Security (2005) degli As I Lay Dying e The End of Heartache (2004) dei Killswitch Engage sono alcuni esempi di come il genere ottenne un notevole successo commerciale. L’evoluzione del metalcore però non comprendeva solo sonorità più orecchiabili, infatti vennero introdotte anche i riff più duri derivati dal death metal tradizionale. Si sviluppò quindi il deathcore, dalla fusione tra i due. Fu un genere che ottenne sicuramente un minor successo commerciale, con gruppi come Cataract, Unseen Terror e The Red Chord. Altro sottogenere, tecnicamente più complesso e sperimentale fu il mathcore.

Atteggiamenti e abbigliamento

L’abbigliamento metalcore è ispirato al look skater, con camicie strette spesso col logo del marchio, jeans stretti e capelli rasati o molto stilizzati. I tatuaggi, i piercing e la devozione alla musica, inoltre caratterizzano la scena. Questo abbigliamento è stato ispirato dalle band Hardcore Punk/Skate Punkstatunitensi degli anni ottanta, oggi però, è stato influenzato da elementi stilistici moderni. Tuttavia l’abbigliamento varia leggermente a seconda dell’appartenenza al genere, e alla filosofia Straight Edge. Ad esempio le band Moshcore ovvero quelle più vicine alla filosofia Straight Edge, e al New York Hardcore, assumono un abbigliamento più “duro”, nello stile skate old school, e capelli corti o rasati, analogamente all’originale abbigliamento degli anni ottanta. Mentre in alcuni generi metalcore, come lo Swedecore o l’Emotional Metalcore, solitamente l’abbigliamento è più curato, stilizzato, pur mantenendo lo stile Skater, ha molto in comune con i gruppi emo o pop punk e melodic hardcore, dove il look è molto simile. Molti gruppi metalcore hanno in comune il fatto di rifarsi all’ideologia Straight Edge. Questo atteggiamento venne ereditato dal movimento New York Hardcore da cui il metalcore deriva direttamente. La maggior parte dei gruppi metalcore Straight Edge, appartengono al sottogenere Moshcore, ovvero il più vicino alle origini del movimento. L’attuale scena New York Hardcore, Youth Crew e Metalcore (soprattutto Moshcore), è disposta in gerarchie sociali, promuove la violenza e atteggiamenti come la disciplina, l’autodeterminazione, la lucidità mentale, l’appartenenza alle “Crew” (le bande in cui si riuniscono). Alcuni gruppi come come As I Lay Dying, Zao, Becoming the Archetype, Demon Hunter e Mortal Treason, introducono invece tematiche religiose, rientrando anche nella categoria Christian Metalcore, e Christian Metal.

Popolarità

Il Metalcore, soprattutto nei sottogeneri Emotional Metalcore e Swedecore, è diventato inaspettatamente popolare attorno agli anni 2000, con l’introduzione di correnti musicali più accessibili come l’Emo e il Melodic Death Metal. A causa della notevole popolarità, è spesso definito come “genere commerciale”, e viene dispregiativamente definito “Il nuovo Nu Metal„ poiché è riconosciuto come tra i generi di heavy metal più commerciali, che hanno soppiantato l’ondata Nu Metal ormai sorpassata. La validità di questa ipotesi può essere dimostrata dal fatto che i festival dedicati al metal, come l’”Ozzfest“, negli ultimi anni hanno cominciato ad essere costituiti principalmente da band Metalcore, mentre in precedenza, i festival erano stati dominati dal Nu Metal verso la fine degli anni novanta. I casi si ripetono in altri eventi molti dedicati al metal. La maggior parte dei sostenitori del genere, lo difendono, affermando che lo stile è semplicemente diventato più popolare, mentre i critici ribattono, affermando che la scena è diventata troppo popolare e commerciale e quindi caduta in basso. Attualmente il genere, riscontra soprattutto in Italia, una specie della popolarità di “secondo grado” o “underground”, prevalente fra i sostenitori di musica generalmente pesante come Hardcore Punk e Metal Estremo, ma generalmente il genere si manifesta in forme molto melodiche sotto l’influenza dell’Emo e del Melodic Death Metal. I generi più orecchiabili hanno di conseguenza portato tutta la scena metalcore a diventare una tendenza, anche dei sottogeneri meno accessibili come il Moshcore.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...