GENERE: GOTHIC METAL

 

GOTHIC METAL STORIA DEL GENERE

Il gothic metal o goth metal è un sottogenere della musicaheavy metal che nasce all’inizio degli anni ’90 proponendo un sound ispirato al gothic rock, ma vicino al doom metal (il quale ha influenzato pesantemente musica e attitudini dark nel genere. Caratteristica principale di questo genere musicale sono i riff di chitarra lenti e oppressivi che, accompagnati dall’utilizzo delle tastiere, contribuiscono a creare un’atmosfera malinconica e decadente. Come nel Death doom metal, il cantato è in growl (a volte viene usato anche lo scream), accompagnato da cori di voci femminili che, col tempo, hanno acquisito sempre più rilievo arrivando a duettare con la controparte maschile. Le tematiche affrontate spaziano dalle letteratura gotica al binomio amoremorte, per arrivare alla diffidenza verso l’umanità in decadenza e alle sofferenze esistenziali. Tematiche ricorrenti sono poi quelle di stampo mitologico e fantasy, ma anche di natura più “metropolitana” e incentrate sul caos della civiltà moderna; alcuni gruppi, come ad esempio i norvegesiTheatre of Tragedy, si sono cimentati in liriche scritte, addirittura, in inglese antico, mentre altri come gli americani Type O Negative, hanno fatto espliciti riferimenti all’erotismo e allo squallore cittadino, anche con una spiccata vena ironica.

Le origini del genere

La nascita di questo genere musicale è tradizionalmente collocata agli inizi degli anni Novanta nel Regno Unito, per merito dei Paradise Lost, i quali, partendo da un embrionale death doom metal, pubblicarono nel 1991 un disco intitolato Gothic, che può considerarsi quasi un manifesto del genere, e che ne delineò le caratteristiche basilari (growl maschile inframmezzato da parti corali di voce pulita femminile, malinconiche melodie di tastiere e di violino. Va in ogni caso ricordato che cenni di gothic metal erano già avvertibili negli anni ’80 con i Celtic Frost. Quest’ultimi furono, forse, il primo gruppo heavy metal ad inserire elementi di musica classica all’interno dei loro brani. Oltre ai Paradise Lost, fra i primi esponenti di punta di questo genere musicale, si possono annoverare gli statunitensiType O Negative che però, soprattutto a livello di liriche, si differenziavano in modo netto dalle tematiche fantasy e decadenti molto utilizzate in Europa, prediligendo un approccio più “urbano” e auto-ironico, con una certa predilezione per la liriche incentrate sulla decadenza metropolitana, l’humour e l’erotismo.

Istituzionalizzazione, crescita ed evoluzione del genere

Sia i Paradise Lost che i Type O Negative fecero da apripista per la crescita e lo sviluppo di questo genere musicale. Alla band inglese seguirono poi i conterranei Anathema e My Dying Bride che, pur partendo da un cupo death doom, modificarono il loro sound in maniera sensibile: i My Dying Bride passarono ad un sound più romantico rimanendo comunque all’interno della scena Death Doom metal e gli Anathema abbracciando prima sonorità Gothic metal decadenti e sofferenti e poi, negli ultimi anni, virando verso il post rock e verso l’alternative rock. A queste bands seguirono quasi immediatamente moltissimi altri gruppi come gli svedesiTiamat, i Lacrimas Profundere e i portoghesiMoonspell che, nel 1994 col debutto Wolfheart, introdussero nel genere alcuni elementi folcloristici. I Moonspell istituzionalizzarono il gothic metal e divennero uno dei principali punti di riferimento per diversi gruppi anche nelle loro successive evoluzioni, dove sperimentarono sonorità post-industriali fino all’album Memorial(2006) che segnò un ritorno alle origini proponendo un sound, però, ben più furioso e rabbioso rispetto agli inizi. Quasi contemporaneamente nell’Europa settentrionale,  il gothic crebbe e si sviluppò in modo parzialmente differente, puntando molto di più su sonorità lente e marcate, su atmosfere più soffuse ed oscure, nonché su tematiche introspettive. L’utilizzo di riff di chitarra più sobri si accompagnò ad un largo uso di tastiere e sintetizzatori e le linee vocali maschili si avvalsero sempre più di parti vocali femminili, dal carattere volutamente angelico ed etereo.

I gruppi più rilevanti di questo filone furono i norvegesi Theatre of Tragedy e gli olandesiThe Gathering, che a metà anni ’90, debuttarono rispettivamente con il disco omonimo e con Mandylion. Sempre in ambito vocale, i Theatre of Tragedy svilupparono una combo stabile fra linee vocali femminili (su tonalità da soprano) e maschile (su tonalità baritonali o in growl). Sono da segnalare inoltre gli svizzeri Lacrimosa, che divennero famosi per il ricco uso di partiture di musica classica. Fu a questo punto che il gothic metal conobbe il suo momento di massimo splendore, uscite discografiche come Draconian Times, Mandylion, Theatre of Tragedy, Velvet Darkness They Fear, Inferno, The Silent Enigma, Wolfheart, Wildhoney e Memorandum, divennero dei veri e propri baluardi e manifesti del genere che, nella seconda metà degli anni novanta, conobbe un grandissimo successo.

Il gothic metal oggi

Oggi il gothic è uno dei generi metal più diffusi e famosi, ma è anche uno di quelli più controversi nell’ambiente, soprattutto in virtù dell’abitudine di includere nel gothic metal gruppi che, secondo parte della critica e dei fan, non risponderebbero ai canoni tipici di questo stile musicale. Gli esempi più lampanti possono essere quelli di gruppi famosi come Nightwish, Epica o Evanescence, che, nonostante l’etichettatura “gothic” spessa attribuitagli dalla stampa o da alcuni sostenitori, sono più correttamente inquadrabili, i primi due, all’interno della scena Symphonic metal e l’ultimo all’interno di quella Gothic rock. Anche la classificazione come gothic metal band di gruppi come i finlandesi Sentenced e To/Die/For è molto controversa, tanto che alcune riviste li definiscono Finnish metal, in virtù della comune nazione di origine, la Finlandia. Da alcuni considerati estranei alla scena gothic sono anche quei gruppi che, partendo da basi gothic rock e gothic metal, hanno evoluto il loro sound introducendo partiture di musica da camera e/o di musica elettronica. Verso la fine degli anni ’90 alcuni interpreti della scena hanno inoltre aggiunto sonorità più marcatamente melodiche rispetto alle origini, arrivando a sperimentazioni legate alla musica elettronica. Tra le bands di maggior rilievo nella scena gothic metal odierna sono da segnalare: i Tristania (noti soprattutto per la presenza di elementi corali e operistici nella loro musica), i Draconian (dalle sonorità tristi e maestose), gli austriaci Estatic Fear interpeti di un gothic metal impreziosito da sontuosi inserti sinfonici e folk, nonché i Virgin Black considerati fra i massimi esponenti della scena Christian metal.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...