La Supercella – Il temporale generato da un mesociclone

Pubblicato: 1 giugno 2012 in Meteorologia

La Supercella

Mentre la gran parte dei temporali hanno un aspetto simile, le supercelle sono distinguibili dalla loro rotazione su larga scala. Una supercella è un temporale caratterizzato dalla presenza di un mesociclone, in continua rotazione. Delle quattro classificazioni di temporali, le supercelle sono complessivamente rare ma sono molto più distruttive. Le supercelle si trovano solitamente isolate da altri temporali, anche se a volte possono essere incorporate in un squall line. Le supercelle hanno la capacità di deviare dal vento medio. Le supercelle possono essere di qualsiasi dimensione – grande, piccola, basso o alto. Di solito producono abbondanti quantità di grandine, pioggia e vento particolarmente forte. Le supercelle sono uno dei pochi tipi di nuvole che solitamente portano alla formazione di tornado.

Anatomia di una supercella

L’attuale modello concettuale di una supercella è stata descritta nel Thunderstorm Evolution e Mesocyclone Structure, di Leslie R. Limone e Charles A. Doswell III. Forti correnti ascensionali sollevano l’aria su un asse orizzontale e l’aria a ruota attorno ad un asse verticale. Ciò costituisce il mesociclone. Il “tappo” è generalmente richiesto per formare una corrente ascensionale di sufficiente resistenza. Il tappo mette uno strato caldo-freddo che impedisce all’aria calda di superficie di salire, consentendo uno o entrambi di questi fenomeni:

  • L’aria si scalda sotto il tappo e/o diventa più umida
  • L’aria sopra la calotta si raffredda

Questo crea uno strato più caldo, uno strato umido al di sotto di uno strato più freddo, che è sempre più instabile (perché l’aria calda è meno densa e tende a salire). Quando il tappo si indebolisce o si muove, segue lo sviluppo esplosivo. Nel Nord America, le supercelle di solito vengono rilevate dai radar come un punto a forma di gancio sul lato sud-ovest. Le precipitazioni sono più pesanti di solito sul lato sud-ovest, terminando improvvisamente sulla “rain-free updraft base” Il downdraft ruota in senso antiorario e le precipitazioni sono in tutto il lato nord e nord-ovest della base della corrente ascensionale, producendo un “gancio” che indica la presenza di un mesociclone.

Caratteristiche di una supercella

  • Overshooting top

Questa caratteristica, chiamata “cupola”, appare sopra l’incudine del sistema temporalesco. L’overshooting top viene prodotto dalla potente corrente ascensionale all’interno della supercella che “sfonda” il limite della troposfera. Se l’osservatore a terra è troppo vicino alla tempesta, non riuscirà a vederlo.

  • Incudine

L’incudine si forma nelle parti più in alto dei temporali, e non vi sono precipitazioni a causa della bassa temperatura. Poiché non vi è umidità, i venti possono muoversi liberamente. Le nuvole assumono la forma di un’incudine quando l’aria raggiunge i 12.000-18.000 km. Caratteristica che distingue l’incudine è che si protende davanti alla tempesta, come un’enorme mensola.

  • Rain-free base (zona senza precipitazioni)

Questa zona, di solito sul lato meridionale della tempesta, è priva di precipitazioni. Questa si trova sotto l’updraft principale, ed è la principale area di afflusso.

  • Shelf cloud

La shelf cloud (nube a mensola) è una nube bassa, lunga, a volte arcuata, orizzontale o a forma di cuneo associata a un gust front temporalesco e raramente al transito di fronte freddo che non provoca però temporali. Questa nube viene anche chiamata disco supercellulare quando si forma sul bordo avanzante (lato orientale) alla base di una supercella. Una shelf cloud si forma quando l’aria calda ed umida, presente al suolo o nei bassi strati, viene sollevata dal transito del gust front fino alla quota di condensazione dove prende corpo questa “mensola nuvolosa”, a volte spettacolare ma anche paurosa a causa delle enormi dimensioni, della sua vicinanza al suolo e del colore molto scuro.

  • Wall cloud

La wall cloud (tradotto letteralmente: nube a muro) è una protuberanza nuvolosa che esce dalla base di un cumulonembo che nasce per il fatto che la corrente discendente all’interno del cumulonembo (dowdraft), invece di abbattersi al suolo dietro al temporale come outflow, viene richiamata all’interno della nube temporalesca da un movimento rotatorio indotto dal mesociclone interno alla supercella. Parte di quest’aria fredda si infiltra nella corrente ascendente calda (updraft) ed avvolgendosi a spirale intorno ad essa viene spinta nuovamente verso l’alto. Poiché il punto di rugiada di una massa di aria fredda si trova ad una quota inferiore rispetto a quello di una massa di aria più calda, l’aria fredda infiltrata condenserà ad una quota altimetrica inferiore formando una Wall Cloud alla base del Cumulonembo. Non è da escludere che la wall cloud si possa formare anche al livello del suolo.

  • Nubi mammelolari

Le nubi mammelolari (mammatus) sono nuvole a forma di bulbo o di cuscino e si formano sotto l’incudine di un tempo. temporale Queste nubi si formano quando l’aria fredda dentro l’incudine affonda l’aria più calda sotto di essa. Le mammatus sono più evidenti quando sono illuminate da un lato o al di sotto e sono quindi più affascinanti da vedere, soprattutto dopo l’alba quando il Sole è basso nel cielo. Come per le nubi a muro, le mammatus possono formarsi anche in normali cumulonembi e non per forza in presenza di supercelle.

  • Zona delle precipitazioni

Questa è l’area dove le precipitazioni sono più pesanti. Nelle supercelle con elevate precipitazioni, le piogge possono scatenarsi sotto l’area principale della corrente ascensionale.

  • Flanking line

La flanking line è una linea di cumuli medi e cumuli congesti connessi alla parte più attiva di una supercella o comunque di un temporale. La flanking line si estende verso l’esterno del nucleo principale del temporale, in direzione Sud- Sudovest, assumendo un aspetto a gradini con i cumuli congesti più alti che gradualmente diminuiscono in altezza.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...