TERRA DI FRANCESCO GIUSEPPE: 191 Isole coperte dal ghiaccio

Pubblicato: 3 novembre 2010 in Località Estreme

Terra di Francesco Giuseppe 80° N

La Terra di Francesco Giuseppe è un arcipelago situato a nord della Russia. Si trova nell’Oceano Artico, a nord di Novaja Zemlja e ad est delle Svalbard; è amministrato dall’Oblast’ di Arcangelsk. La Terra di Francesco Giuseppe consiste di 191 isole coperte dal ghiaccio, con un’area di 16.134 km² ed è prevalentemente disabitata. Alle latitudini tra 80,0° e 81,9° nord, è il gruppo di isole più settentrionale associato all’Eurasia. Il punto più a nord è Capo Fligely, sull’Isola del Principe Rodolfo che si trova a 81° 52′ N. L’arcipelago dista solo 900-1.100 km dal Polo Nord. L’arcipelago fu scoperto nel 1873 dagli esploratori polari austriaci Payer e Weyprecht, che gli diedero nome come l’Imperatore Francesco Giuseppe I d’Austria-Ungheria. Siccome la spedizione era organizzata privatamente, e non ufficialmente, queste isole non sono mai diventate parte dell’Austria Ungheria. Nel 1926 le isole furono annesse all’Unione Sovietica, e si insediarono pochissimi abitanti solo per scopi di ricerca e militari. L’accesso con le navi è possibile solo in pochi mesi durante l’estate e necessita di permessi speciali.

L’arcipelago è di origine vulcanica, ed è composto da basalti del Terziario e del Giurassico; sebbene coperto dal ghiaccio, esistono anche zone coperte solo da muschi e licheni. La parte nord-orientale è interamente coperta dalla calotta polare durante tutto l’anno, anche se il ghiaccio talvolta si ritira durante i mesi estivi dalle isole più meridionali. L’isola maggiore è la Terra del Principe Giorgio (Земля Георга, Zemlja Georga) che misura 110 km da capo a capo. La più alta cima delle isole si trova sull’Isola Wiener Neustadt, Ostrov Viner-Nejštadt) e raggiunge i 620 m s.l.m.

In gennaio la temperatura minima media del giorno è di –15 °C e la massima è di -10,5 °C; in luglio si passa da una temperatura minima media di 0 °C a una massima media di 2,2 °C. La temperatura media annuale è di -12,8 °C. Negli ultimi 30 anni, la temperatura più alta in assoluto registrata è stata di 13 °C, mentre la più bassa è stata di -54 °C. Le precipitazioni sono abbastanza comuni, ma si concentrano soprattutto nelle stagioni primaverili e autunnali. Un altro fenomeno presente soprattutto nella tarda estate è la nebbia.

La fauna nativa del luogo è composta da trichechi, volpi artiche e orsi polari. Tra gli uccelli più comuni ci sono il gabbiano tridattilo, il fulmaro e alcune specie di gabbiani. Si possono trovare anche i beluga nelle acque delle isole. Corna di renne sono state trovate sull’Isola di Hooker, suggerendo l’ipotesi che tali animali abbiano raggiunto quelle latitudini circa 1.300 anni fa, quando ancora vi era un clima più tiepido.

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...