CAPO NORD – Sul tetto del mondo

Pubblicato: 16 ottobre 2010 in Località Estreme

Capo Nord 71° N, sul tetto del mondo

Capo Nord (Nordkapp in norvegese) è una falesia che si trova sulla punta nord dell’isola di Magerøya nella parte più settentrionale della Norvegia nella regione di Nord-Norge; essa è compresa politicamente nella contea di Finnmark e più precisamente nel comune di Nordkapp. La falesia, posta a 71° 10′ 21″ di latitudine nord ed a 25° 47′ 40″ di longitudine est, è alta 307 metri, con un caratteristico strapiombo che si affaccia sul Mare glaciale artico. Capo Nord è comunemente considerato il punto più a nord dell’Europa ma ciò è inesatto in quanto il promontorio di Knivskjellodden, situato sempre sull’isola di Magerøya, ad ovest di Capo Nord e visibile dalla falesia, si trova ad una latitudine nord di 71° 11′ 08″ mentre il “punto geografico” più a nord dell’Europa continentale è da considerarsi in senso effettivo il Capo Nordkinn, o Kinnarodden, che fa parte del comune di Gamvik nella penisola di Nordkynn, che si trova a 71° 08′ 01 di latitudine nord e 27° 40′ 09″ di longitudine est.

Capo Nord si trova a circa 600 chilometri oltre il circolo polare artico (66° 33′ 39″ di latitudine Nord) e dall’11 maggio al 31 luglio è possibile ammirare il fenomeno del sole di mezzanotte, ossia quel fenomeno che, con l’approssimarsi del solstizio d’estate, si verifica al di sopra dei circoli polari dove il sole non scende mai sotto l’orizzonte e di conseguenza non cala mai la notte; tale effetto è dovuto al fatto che l’asse di rotazione terrestre è inclinato di circa 23 gradi rispetto al piano dell’orbita (eclittica). Capo Nord, nel periodo di cui sopra, non vede mai tramontare il sole mentre, nel periodo invernale, pur non sorgendo mai il sole al di sopra dell’orizzonte per circa due mesi e mezzo, è tuttavia estraneo al fenomeno della cosiddetta notte polare, in quanto il crepuscolo impedisce che si verifichi il buio totale; ed inoltre, nei mesi invernali a Capo Nord, al pari di tutte le zone al di sopra dei 40° di latitudine nord, è possibile ammirare anche il fenomeno dell’aurora boreale.

Capo Nord infatti, situato nella regione del Finnmark, è uno dei luoghi migliori dove osservare l’aurora boreale. A Capo Nord inoltre troverete un centro visitatori moderno. Oltre al monumento “Bambini del mondo” troverete un museo e un ristorante. Il primo turista arrivò qui nel 1664, e da quel momento un flusso di curiosi visitatori. Persone da tutto il mondo trascorrono giorni e settimane viaggiando verso Capo Nord per sperimentare la libertà e la vicinanza col freddo nord. Capo Nord è stato occasionalmente visitato fin dal XVII secolo, e poi, più frequentemente, a partire dalla fine del XIX secolo diventando una vera e propria meta turistica. A partire dagli anni 60 Capo Nord è divenuto meta ogni anno di numerosissimi “pellegrinaggi” da parte di turisti ed amanti dell’avventura, e frequenti sono i viaggiatori che intraprendono il viaggio in moto e, data la costante mole di turisti, anche Capo Nord ha subito un sempre crescente sfruttamento commerciale.

Sul promontorio è stato costruito un grande blockhaus, la Nordkapphallen, una struttura informativa e turistica che al suo interno comprende: un ristorante, alcuni negozi di souvenir, mostre permanenti relative alla storia del Capo, il Royal North Cape Club, dove è possibile ottenere un diploma che attesta la presenza al Capo una sala cinematografica con schermo a 270° che proietta immagini sulla natura del Capo, un piccolo museo thailandese ed una galleria scavata nella roccia (a circa metà del percorso vi è una piccola cappella) che termina in una sala dove, al di qua di una enorme vetrata, è possibile ammirare il sole di mezzanotte comodamente seduti. Capo nord è raggiungibile con autoveicoli o motoveicoli percorrendo la strada E6, che passa attraverso Alta, dove si divide dalla strada E69 che giunge a Kåfjord. Trovandosi su di un’isola per raggiungerlo è necessario prendere un traghetto che da Kåfjord sbarca al porto di Honningsvåg dal quale dista circa 45 chilometri ed è unito da una strada costruita nel 1956.

In alternativa è utilizzabile un tunnel, della lunghezza di circa 7 chilometri e che si trova ad una profondità di 207 metri sotto il livello del mare, che collega l’isola alla terraferma. Utilizzando il treno è utile conoscere che la linea ferroviaria norvegese, a causa dei ghiacci invernali, ha il suo capolinea a Fauske, oltre il quale, per proseguire verso il nord del paese, è previsto un servizio di autobus e di pullman.  Esiste anche un collegamento aereo da e per la città di Hammerfest con scalo all’aeroporto di Lakselv mentre il porto di Honningsvåg è compreso tra gli scali previsti dai battelli Hurtigruten.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...